Ultime news

Libreria Atlantide

Orari di apertura: 
Lunedì: 8:45-12:30, 15:30-19:30
Martedì: 8:45-12:30, 15:30-19:30
Mercoledì: 8:45-12:30, 15:30-19:30
Giovedì: 8:45-12:30
Venerdì: 8:45-12:30, 15:30-19:30
Sabato: 8:45-12:30, 15:30-19:30
Siamo aperti
Telefono: 
0516951180
Fax: 
0516951180

Libreria indipendente aperta nel 1993, con ampio spazio dedicato ai giovani lettori.

Da anni ha sviluppato un servizio di ricerca per volumi non più in catalogo.

Fornitore di biblioteche ed altri enti pubblici (accreditato IntercentEr).

Organizza presentazioni con autori.

https://www.facebook.com/libreria.atlantide/

 

libreria
presentazioni autori
volumi non in catalogo
Atlantide snc di Marcello Zarattani e Marco Zirotti
Partita IVA: 
01586011205
Via Mazzini 93
40024 Castel San Pietro Terme

Ultime offerte e notizie

15.12.2018 Libreria Atlantide

Per le mie letture scelgo una LIBRERIA INDIPENDENTE.

Per le mie letture scelgo una LIBRERIA INDIPENDENTE. Perché mi piace affidarmi a librai competenti che sappiano consigliarmi il libro giusto." Così recita il segnalibro disegnato da Agnese Baruzzi per le librerie indipendenti.
Il consigliio di Atlantide:
TOMMY WIERINGA, LA MORTE DI MURAT IDRISSI, IPERBOREA
“UN GRIDO CHE NESSUNO SENTE NON SI E’ MAI LEVATO” Ogni anno, ai lati delle autostrade di Spagna vengono trovati centinaia di morti che non sono sopravvissuti alla traversata dal Marocco;Murat è uno di loro, Ilham e Thouraya sono due giovani olandesi di origine marocchina, Tommy Wieringa ci dona con poche intense pagine un ritratto memorabile dei nostri giorni. #‎nataleindipendente‬
- Traduzione di Svaluto Moreolo E.

Leggi tutto

01.12.2018 Libreria Atlantide

4 dicembre 1993 - 4 dicembre 2018. 25 anni di libreria Atlantide

Autunno pieno, Natale ormai in vista. Ma prima, l’appuntamento con il COMPLEANNO di ATLANTIDE si avvicina.

Il 4 dicembre festeggeremo i 25 anni di attività: 1993 – 2018, dunque. Un quarto di secolo per la vostra libreria.

Tanti libri sono transitati sugli scaffali di Atlantide nei decenni. Abbiamo sempre cercato di suggerirvi quelli che reputiamo degni di attenzione, di grandi editori e di piccoli, con un occhio attento alla qualità. Anche in futuro continueremo su questa strada, coltivando il rapporto di fiducia e dialogo con i lettori, sostenendo le attività benefiche del territorio, affinchè resti vivo; proporremo nuove occasioni di incontro con gli autori: in libreria, all’aria aperta, in collaborazione con le biblioteche della zona, e con il Comune di Castel San Pietro. Già qualcosa bolle in pentola per i primi mesi del 2019... .

Insomma: tanti buoni motivi per festeggiare questi 25 anni e ringraziare voi per aver fatto questo pezzo di strada insieme a noi!

Alle 20,45 concluderà la giornata di festa l'intervento teatrale di Dario Criserà, che proporrà brani da "Ulisse- Non è obbligatorio essere eroi" e un’anteprima da "I prolissi sposi", il nuovo spettacolo di primavera 2019. 

Atlantide invita dunque tutti gli amici lettori che negli anni ne hanno varcato l’ingresso, o che sono curiosi di farlo per la prima volta, a passare in libreria per festeggiare insieme il suo venticinquesimo compleanno (che sarà allietato anche da qualche leccornia, come si confà all'occasione).

 

https://www.facebook.com/events/2050106471947053/

Leggi tutto

20.11.2018 Libreria Atlantide

Ultima presentazione in libreria per il 2018.

Mercoledì 21 novembre alle 20.30 alla libreria Atlantide in Via Mazzini 93 – Castel San Pietro Terme, verranno presentati IL VERME, di Fabio Mongardi, e RIMINI GRAFFITI (Il valzer dei cani), di Nicola Arcangeli. Gli autori ne parleranno con lo scrittore Corrado Peli.

 Ultima presentazione in libreria per il 2018.

Ancora una volta il territorio che si estende tra Bologna e la Riviera, tra Ferrara e Ravenna, si rivela fecondo nel dare vita a vicende dai contorni noir, in cui il passato presenta i conti al presente: Fabio Mongardi e Nicola Arcangeli si confronteranno con le domande di un altro esponente di questo genere letterario.

IL VERME, Parallelo45 edizioni: “una serie di omicidi di reduci dai campi di concentramento nazisti inducono un ispettore ormai prossimo alla pensione a indagare su dolorosi fatti della nostra storia recente.”

Fabio Mongardi è nato e vive a Faenza. Prima di cominciare a scrivere ha lavorato in fabbrica, in teatro e nei campi. Ha pubblicato con le case editrici Mobydick, Giraldi e, in Germania, con la Scherz Verlag e la S. Fischer, dove si è fatto conoscere ed apprezzare con un romanzo poliziesco ambientato a Sant Antonio di Medicina. Con Parallelo45 edizioni, nel 2015, ha dato alle stampe il romanzo inchiesta “Il caso Manzoni”, sulla drammatica e discussa strage dei conti Manzoni Ansidei di Lugo, finalista al Premio Mario Pannunzio di Torino, di cui ha scritto anche una riduzione sceneggiata, che sarà rappresentata prossimamente in teatro. 

Il romanzo "Il verme", pubblicato nel 2018 con Parallelo45 edizioni, è risultato finalista al Premio Arcangela Todaro-Faranda come inedito. Suoi racconti hanno vinto diversi premi, fra cui Orme gialle e, nel 2005, Graphie. 

RIMINI GRAFFITI, Clown Bianco edizioni: “Un telefono che squilla di prima mattina non porta bene". È questo il pensiero che attraversa la mente di Léonard Beck quando si appresta a rispondere alla telefonata con cui la ex moglie Roberta lo avvisa del ritrovamento del cadavere di Antonio Pesaresi, uno sbandato e alcolizzato che negli anni di gioventù era stato il suo migliore amico. Per Léonard, che ora ha sessantatré anni e vive a Milano, inizia un lungo viaggio a ritroso nel tempo, che lo porta a ripercorrere le tappe della sua adolescenza, a partire dalla traumatica separazione dei genitori, che lo costrinse a trasferirsi dalla California alla Rimini del boom turistico degli anni Sessanta. I ricordi di una città che non c'è più si intrecciano a quelli dei primi amori, delle amicizie, delle passioni, della musica. Ma anche a quelli della paura e del dolore. E della morte. Perché a Rimini c'è una storia d'orrore non raccontata. E ora i cani stanno per tornare... Nicola Arcangeli tesse una trama che, tra passato e presente, evoca le più belle atmosfere dello Stephen King di It e Stand by Me”

Nicola Arcangeli (1972), bolognese, ha esordito con il racconto Per un bicchiere di Bonarda pubblicato nell’antologia Il vino e la sua magia (Estro-Verso, 2010). Nel 2012 ha pubblicato il suo primo romanzo, scritto in collaborazione con Emanuela Tumiatti, Lo specchio delle sue brame (Giraldi Editore). L’autore vanta anche una partecipazione all’antologia 99 rimostranze a Dio (Ottolibri, 2013) con il racconto Call Center e all'audiolibro MPTales vol. 1 (Ottolibri, 2014) con il racconto Alfio. Sempre nel 2014 è uscito il suo secondo romanzo Dove oggi è già domani seguíto nel 2016 dal sequel Solo il vento lo ascoltava, editi entrambi da Giraldi Editore a cui si aggiungono varie partecipazioni ad antologie tra cui Più veloce della luce (2017) edita da Pendragon nella collana “Glam”. Rimini Graffiti è il suo ultimo romanzo, pubblicato nel 2018 da Clown Bianco.

Corrado Peli, nasce a Castel San Pietro nel 1974. È scrittore e giornalista. Ha scritto per Fanucci True Crime I bambini delle Case Lunghe.

 

Leggi tutto

29.10.2018 Libreria Atlantide

La montagna: sguardi e vite di un luogo sospeso . Incontro con Franco Faggiani

 

Un libro sorprendente e pieno di speranza,  immediato quanto pieno di spunti di riflessione, da gustare ed assaporare. Una storia speciale che siamo sicuri lascerà soddisfatti i lettori, con due protagonisti memorabili capaci di superare momenti difficili ed eventi dolorosi, grazie ad un rinnovato modo di stare insieme, al potere rigenerante di un ambiente autentico come quello della montagna, superando le definizioni che il mondo ha assegnatoloro: "vedovo", "affetto da sindrome di asperger".

Degna conclusione per un ciclo di incontri  che ricorderemo, per lo spessore delle proposte,  il lato umano degli ospiti e la qualità delle opere presentate. Senza dimenticare l'escursione con i giovani esploratori sui crinali di Fiagnano!

 

La montagna: sguardi e vite di un luogo sospeso  - Ciclo di incontri in libreria a Castel San Pietro Terme

Nel corso della rassegna, sotto il patrocinio del Comune di Castel San Pietro, Atlantide ha ospitato romanzieri, studiosi ed appassionati nelle cui opere la montagna svolge un ruolo importante: è scenario di storie di vite diverse, teatro della storia dell’umanità, nelle sue diverse pluralità di manifestazione, ma ha anche talora ruolo attivo, personaggio essa stessa della trama che ne influenza lo svolgimento.

 

Dopo gli incontri con Pier Giorgio Ardeni, curatore de Il cappellano – Appennino 1944 di Klaus Mann, con Sandro Campani e con Paolo Ciampi, a conclusione del ciclo ospiteremo Franco Faggiani, autore de La manutenzione dei sensi (Fazi editore), intervistato da Alessandro Boriani

 

Venerdì 9 novembre 2018, ore 18,30 – Libreria Atlantide

Incontro con lo scrittore Franco Faggiani, autore de La Manutenzione dei sensi

Intervistato da Alessandro Boriani

 

Per Leonardo, vedovo cinquantenne, l’affido temporaneo  di un ragazzo di otto anni potrebbe essere la possibilità per una nuova vita. Una diagnosi di  sindrome di Asperger, cambierà i suoi piani: il trasferimento dalla città all’ambiente della montagna innescherà il ritorno ad una dimensione più umana, ad un diverso rapporto tra i due.

 

 

Ad un incrocio tra casualità e destino si incontrano Leonardo Guerrieri, vedovo cinquantenne, un passato brillante e un futuro alla deriva, e Martino Rochard, un ragazzino taciturno che affronta in solitudine le proprie instabilità. Leonardo e Martino hanno origini ed età diverse, ma lo stesso carattere appartato. Il ragazzo, in affido temporaneo, non chiede, non pretende, non racconta; se ne sta per i fatti suoi e non disturba mai. Alle medie, però, a Martino, ormai adolescente, viene diagnosticata la sindrome di Asperger. Per allontanarsi dalle sabbie mobili dell'apatia che sta per risucchiare entrambi, Guerrieri decide di lasciare Milano e traslocare in una grande casa, lontana e isolata, in mezzo ai boschi e ai prati d'alta quota, nelle Alpi piemontesi. Sarà proprio nel silenzio della montagna, osservando le nuvole in cielo e portando al pascolo gli animali, che il ragazzo troverà sé stesso e il padre una nuova serenità. Una storia positiva è al centro di questo romanzo che trabocca di umanità e sensibilità autentiche e che contiene una riflessione sul labile confine che divide la normalità dalla diversità. Un romanzo sul cambiamento, la paternità, la giovinezza, in cui padre e figlio ritroveranno la loro dimensione più vera proprio a contatto con la natura, riappropriandosi di valori irrinunciabili come la semplicità e la bellezza.

 

Franco Faggiani vive a Milano e fa il giornalista. Ha lavorato come reporter nelle aree più “calde” del mondo; si è occupato di economia, ambiente, cronaca, sport e, negli ultimi anni, di enogastronomia. Ha scritto manuali sportivi, guide, biografie, saggi e testi di libri fotografici. Da sempre alterna alla scrittura lunghe e solitarie esplorazioni in montagna.

 

Alessandro Boriani, giornalista e videomaker, si occupa di comunicazione tradizionale e online, con particolare attenzione per i social media.

 

Gli incontri, ad ingresso gratuito, si svolgeranno nei locali di Libreria Atlantide

a Castel San Pietro Terme (BO), via Mazzini 93, secondo gli orari indicati.

Per ulteriori informazioni contattare Libreria Atlantide  allo 0516951180 o a mezzo email a info@atlantidelibri.it

 

Leggi tutto

16.10.2018 Libreria Atlantide

LA MONTAGNA:SGUARDI E VITE DI UN LUOGO SOSPESO. Incontro con Paolo Ciampi, intervistato da Paolo Casadio

Prossimamente: Venerdì 19 ottobre ore 20.30 LA MONTAGNA:SGUARDI E VITE DI UN LUOGO SOSPESO.
Incontro con Paolo Ciampi autore de Tre uomini a piedi (Ediciclo ed.) e L’aria ride. In cammino per i boschi di Sibilla e Dino (Aska ed.).

Paolo Ciampi, giornalista e scrittore (autore anche di Un nome, dedicato ad Enrica Calabresi), torna a Castel San Pietro per condurci tra i boschi di Dino Campana e lungo la Via degli Dei. Converserà con Paolo Casadio (autore de Il bambino del treno)

Con Paolo Ciampi scopriremo due diversi modi di vivere l'esperienza della montagna: quella vissuta in compagnia di amici (e di gustosi piatti dell'Appennino) ne "Tre uomini a piedi. Tre giovani cinquantenni sulla via degli Dei", sulla scia dei tre uomini di Jerome K. Jerome, e quella, forse più intima, che fonde cammino e poesia, ripercorrendo l'esperienza amorosa di Sibilla Aleramo e Dino Campana.

 

https://www.facebook.com/events/294233254636282/

 

Leggi tutto